Le serie tv: M*A*S*H

Le serie tv: M*A*S*H

Quando arriva il mercoledì non potete dimenticarvi l’appuntamento settimanale, dedicato alle serie tv.

Oggi vi parlo di una tragicommedia americana, M*A*S*H, che è stata creata da Larry Gelbart e ispirata dal film M*A*S*H (1970) di Robert Altman. Ma anche il romanzo Comma 22 (1961) di Joseph Heller ha influenzato la serie.

La serie è andata in onda dal 1972 al 1983, per un totale di 11 stagioni e 251 episodi.

Trama

M*A*S*H è incentrata sulle vicissitudini del 4077th Mobile Army Surgical Hospital (Ospedale Chirurgico da Campo dell’Esercito) statunitense in Uijeongbu,Corea, durante la Guerra di Corea (1950-1953).

Le serie tv: M*A*S*H – Trama

Il cast originario comprende Alan Alda (Capitano Benjamin Occhio di falco Pierce), Wayne Rogers (Capitano John Trapper McIntyre), McLean Stevenson (Colonnello Henry Blake, ufficiale in comando), Larry Linville (Maggiore Franklin Frank Burns), Loretta Swit (Maggiore Margaret Labbra di fuoco Houlihan), Gary Burghoff (Caporale Walter Radar O’Reilly) e con William Christopher (Padre Mulcahy) e Jamie Farr (Klinger).

Curiosità

La versione originale della serie ha in sottofondo le false risate del pubblico, quella italiana ne è sprovvista.

Nelle prime puntate appare un dottore di colore che successivamente scompare. Questo perché gli sceneggiatori si sono accorti che durante la guerra di Corea non erano ancora arruolati medici di colore.

La puntata finale risulta essere la più vista della storia della televisione americana (con 105,9 milioni di telespettatori).

Molte situazioni che vengono raccontate, anche le più assurde, sono realmente accadute, come testimoniano molti dei veterani del conflitto.

Oltre al grande successo di pubblico, la serie ha riscosso numerosi consensi dalla critica televisiva e ha raggiunto diversi premi, tra i quali 14 Emmy Awards (con ben 109 nomination) e 7 Golden Globe.

Spin Off

Dopo la conclusione della serie sono stati realizzati due spin-off.

Nelle 2 stagioni di AfterMASH il colonnello Potter, Klinger e Padre Mulcahy continuano le loro avventure in un ospedale americano dopo la guerra. Dopo il successo della prima stagione, la serie ha subito un calo negli ascolti e quindi è stato cancellato dopo 8 episodi della seconda serie.

Le serie tv: After M*A*S*H

In seguito viene realizzato l’episodio pilota di W*A*L*T*E*R che avrebbe dovuto narrare le avventure di Walter O’Reilly. Dopo la fine della guerra ed il congedo, “Radar” viene lasciato dalla moglie durante il viaggio di nozze, decide di trasferirsi a Saint Louis nel 1954 e diventa poliziotto.

Questi due spin off non hanno avuto lo stesso successo della serie originale. L’audience ha apprezzato di più lo spin off del film, intitolato Trapper John (Trapper John, M.D.).

Sigla

La sigla della serie è una versione strumentale della canzone “Suicide Is Painless”, scritta da Johnny Mandel (musica) e Mike Altman (testo), facente parte dalla colonna sonora del film.

Le serie tv: M*A*S*H

Chiara Denti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto
Open chat