Diario di una stagista: Ricordi sbiaditi di viaggio

Diario di una stagista: Ricordi sbiaditi di viaggio

Oggi al diario di una stagista mi concentro su un argomento nostalgico: “Ricordi sbiaditi di viaggio”.

Le settimane volano, siamo sempre più vicini al mese di Agosto e molti dovranno ancora godersi le meritate vacanze, dopo un lunghissimo inverno.

Anch’io rientro tra le persone che non è ancora stata in vacanza causa diversi motivi: lavoro, studio e problemi legati alla situazione pandemica che ha rivoluzionato il nostro modo di vivere.

Se prima potevamo scegliere all’ultimo minuto la destinazione, ora non è più possibile perchè i colori delle regioni possono cambiare da un momento all’altro.

Fuori dall’Italia

L’ultima vacanza, all’estero, risale al dicembre 2020 quando sono stata a festeggiare il Capodanno a Barcellona. Non c’ero mai stata nella capitale della Catalogna e sono rimasta colpita soprattutto quando sono entrata all’interno della Sagrada Familia.

Sono rimasta per cinque giorni e ho visitato i luoghi più importanti della città. Adesso che vi sto raccontando il mio viaggio, mi manca prendere un aereo alla scoperta di un nuovo luogo da esplorare; soprattutto mi piacerebbe partire con la mente libera di una 22enne senza dover essere vincolata da una serie di norme.

Programmi di viaggio

Al momento non ho ancora deciso dove andrò quest’estate ma sono sicura che trascorrerò cinque/sei giorni in una località marittima italiana.

Quando la situazione pandemica migliorerà, mi piacerebbe visitare un’altra capitale Europea: Madrid, Parigi, Atene. Inoltre, come vi avevo già anticipato in precedenti pagine di diario, vorrei raggiungere l’America, rimango sempre colpita dalle scene immense che osservo nei vari film.

Consiglio musicale

Oggi vi riporto come consiglio musicale, l’ultima canzone dei OneRepublic “Run perchè il significato del testo ci invita a correre verso la meta che vogliamo raggiungere.

Diario di una stagista: Ricordi sbiaditi di viaggio – Run

Voglio concludere questa pagina di diario con il commento che ha riportato Ryan Tedder, voce dei OneRepublic:

Questa canzone parla di tutte le notizie negative. Tutto ciò che è nelle news fa schifo il 99 percento delle volte: “Il mondo finirà, l’economia crollerà, il cielo sta precipitando, tutto è così brutto …” e la mia reazione è: metti i paraocchi. Corri. Vai oltre, spazza via tutto questo fastidio e tormento. Vai a fare quello che vuoi, dove vuoi, quando vuoi, come vuoi. Non ascoltare nient’altro. Divertiti mentre lo fai perché se stai inseguendo cose che non sono divertenti, non sono sopportabili. Fai quello che ti rende felice, dì a tutti gli altri di stare zitti. Spegni le notizie, esci dai social, qualunque cosa ti renda triste o depresso. Tutte queste sciocchezze ti rallenteranno. La vita è breve, vivila finché sei vivo. Non ci è stato promesso un altro giorno. Corri.

Chiara Denti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto
Open chat