Diario di una stagista: Summer is coming

Diario di una stagista: Summer is coming

Manca sempre meno alla stagione più bella dell’anno, dal diario di una stagista: Summer is coming.

Da quando ho iniziato a scrivere questo diario, vi ho raccontato la mia vita, i miei pensieri, riflessioni riguardo a molti aspetti della vita.

Però, da questo giovedì le mie pagine di diario assumeranno una nuova forma, con contenuti più spensierati. Non preoccupatevi che i miei consigli non mancheranno, saranno solo meno filosofici.

Meno 10 giorni all’estate, è tempo di spensieratezza, voglia di viaggiare e di godersi la vita al cento per cento. E’ arrivato il momento di ritornare a vivere come si deve, soprattutto noi giovani abbiamo il diritto di riprendere il tempo perso.

Summer

Fin da piccola mi è sempre piaciuto il periodo di giugno perchè significava, in primis, la fine della scuola e l’inizio di una nuova stagione ricca di novità.

Ultimavi la scuola nella prima settimana di giugno e pensavi a quante emozioni avresti vissuto: nuove conoscenze e amicizie, viaggi, pensieri, riflessioni …

Ho sempre sostenuto che i tre mesi di vacanza avrebbero cambiato la nostra persona: arrivavi a settembre più maturo e soprattutto più consapevoli del nostro futuro.

Rimpiango i momenti estivi quando partivi la mattina e tornavi la sera, stanca ma contenta perchè avevi trascorso una giornata di divertimento in compagnia dei tuoi amici.

Poi mi piaceva organizzare la serata finale del Grest (centro ricreativo estivo): durava quattro settimane e già dal primo giorno dovevamo imparare la coreografia.

Fatto autobiografico

Avevo 6 anni, era il mio primo anno che frequentavo il centro ricreativo perchè nel mio Paese potevi iniziare l’esperienza solo al primo anno elementare. Ricordo ancora che aveva come tema “Musica Maestro” quindi aveva al centro l’importanza della musica collegata con il periodo estivo.

Mi ricordo ancora a memoria l’inno e forse anche il balletto che era lunghissimo. Ogni tanto rivado a rivedere il filmino che aveva fatto mio papà con la fotocamera.

Durante le prove avevo proposto agli animatori di esibirmi con la canzone, “Per un amico”, che partecipò alla 45esima edizione dello Zecchino d’Oro.

Quando ero tornata a casa, avevo chiesto a mia madre su cosa ne pensasse e mi aveva bocciato l’idea dicendomi che ero troppo piccola per cantare davanti a un pubblico, avrei dovuto fare più esperienza.

Dovete sapere che non potete dirmi che non sono ancora pronta per affrontare un pubblico. Ero già determinata a soli 6 anni, mi ricordo che mi ero arrabbiata con mia mamma e mi ero messa a piangere perchè volevo a tutti costi portare qualcosa di mio alla serata finale.

A pensarci mia mamma aveva ragione perchè chi cantava o ballava da solo aveva tra i 10-11 anni; io sono sempre stata avanti, cercavo sempre di simulare le ragazze più grandi di me. Volevo bruciare le tappe!

Alla fine, però mi sono esibita. Come ho fatto a convincere mia madre? Ho riunito il mio gruppetto di amiche e abbiamo cantato tutte insieme “Il Coccodrillo come fa”.

E’ stata una bellissima esperienza che mi ha permesso di crescere e soprattutto di superare la paura del pubblico. Si parte sempre dalle piccole cose al fine di raggiungere i migliori obiettivi.

Con il tempo mi sono esibita insieme a mia sorella, che mi accompagnava con la chitarra, alle sagre del mio paese.

Consiglio musicale

In questa pagina di diario non può mancare il mio consiglio musicale relativo alla stagione estiva. Mettetevi le cuffie e lasciatevi trasportare dai tormentoni estivi 2021.

Diario di una stagista: Summer is coming Karaoke

Karaoke è stata la mia hit preferita della scorsa estate, di certo abbiamo avuto modo di ballarla in discoteca ma quando la trasmettevano alla radio cantavo a squarciagola.

Tra l’altro, per gli amanti della band salentina domani uscirà la loro nuova hit “Mohicani” insieme a Baby K. Non vedo l’ora di ascoltare questa collaborazione.

Ma non solo, domani uscirà anche “Mille” la hit di Fedez, Achille Lauro e Orietta Berti.

Ci sentiamo la settimana prossima e vi proporrò una mia pre-classifica dei tormentoni estivi. So che può sembrare presto ma di solito basta una settimana per capire se una canzone potrà entrerà nella storia dell’estate 2021.

Buon ascolto e buon estate!

Chiara Denti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto
Open chat