• Home
  • /
  • Milano
  • /
  • Milano da scoprire: Il quadrilatero della moda

Milano da scoprire: Il quadrilatero della moda

Milano da scoprire: Il quadrilatero della moda

Milano è unanimemente riconosciuta come una delle capitali mondiali della moda e dello shopping, assieme a Londra e Parigi.

Poco lontano dal Duomo e dalla Galleria Vittorio Emanuele II si trovano le quattro vie più costose della città: Via Monte Napoleone, via Manzoni, via della Spiga e Corso Venezia.

Queste quattro strade formano il cosiddetto “Quadrilatero della moda”, il quartiere di Milano interamente dedicato al lusso e allo shopping d’èlite.

Qui si trovano boutique griffate, showroom di design e le gioiellerie più costose, le cui vetrine fanno bella vista di sé attirando facoltosi clienti e curiosi da tutto il mondo.

Via Monte Napoleone – Milano

Via Monte Napoleone è considerata il cuore del Quadrilatero della moda.

Il nome risale al 1804, durante la dominazione napoleonica.

Già a quei tempi Milano brulicava di stranieri, che si affollavano nella città per affari e per piacere.

La fama della via, iniziata negli anni Cinquanta del secolo scorso, è proseguita e cresciuta fino a oggi.

Quadrilatero della moda – Milano

Secondo l’indice “Main streets across the world“, che censisce le vie dedicate allo shopping a livello internazionale, via Monte Napoleone sarebbe la strada più prestigiosa e costosa al mondo.

Anche Viale Manzoni, che prima di essere dedicata ad Alessandro Manzoni (nel 1874, dopo la sua morte) si chiamava Corsia del Giardino, agli inizi del XIX secolo era già considerata la strada più elegante del capoluogo lombardo.

Tutto il quartiere del Quadrilatero della Moda è composto al suo interno da vie molto eleganti, come via Borgospesso, via Santo Spirito, via Gesù, via Sant’Andrea e via Bagutta.

Tutta la zona è molto viva anche da un punto di vista culturale.

Tra queste splendide boutique infatti sorgono numerosi e prestigiosi palazzi.

Un esempio sono le Case-museo Poldi Pezzoli e Bagatti Valsecchi, Palazzo Morando, sede del nuovo museo del costume e della moda, il Grand Hotel et de Milan, in cui hanno alloggiato importanti personaggi come Giuseppe Verdi, la chiesa di San Francesco di Paola, il settecentesco Palazzo Gallarati Scotti e il Palazzo Borromeo d’Adda.

Per riprendersi dallo shopping si può inoltre fare una sosta in uno dei numerosi caffè e ristoranti alla moda del quartiere.

Cova – Milano

Indirizzi molto famosi sono la storica Pasticceria Cova o Bagutta, che più che un ristorante è ormai un’istituzione e ha ospitato negli anni letterati grandissimi letterati.

Se si è appassionati di fashion, il Quadrilatero della moda è un quartiere da non perdere, anche solo per ammirare le vetrine e sapere in anteprima quali saranno i trend delle prossime stagioni.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.