Milano da scoprire: Corso Como

Milano da scoprire: Corso Como

Una delle vie più chic e alla moda di Milano è sicuramente Corso Como, bilanciamento perfetto di modernità e tradizione.

Questa strada pedonale ed estremamente turistica congiunge Piazza XXV Aprile con la stazione di Porta Garibaldi e la vicina Piazza Gae Aulenti, dove spicca la Torre Unicredit, che, con i suoi 218 metri di altezza è il più alto grattacielo d’Italia.

Corso Como è una di quelle vie di Milano che può vantare una lunga storia alle sue spalle.

Corso Como – Milano

Anticamente costituiva infatti il primo tratto della strada Comasina, che collegava il capoluogo lombardo alla città di Como.

Il quartiere intorno a corso Como fu urbanizzato nella seconda metà dell’’800, con l’apertura di nuove vie e la costruzione di case operaie ad attività industriali e artigianali.

Nel secondo dopoguerra l’area fu interessata da un ambizioso progetto di ammodernamento.

A partire dagli anni ’90, poi, in Corso Como sono stati aperti numerosi locali che sono andati a comporre parte della cosiddetta “Milano da bere” e sono ben rappresentativi della movida milanese.

Negli anni Duemila l’area è stata pedonalizzata e inserita all’interno del progetto edilizio di Porta Nuova.

Da Corso Como è ormai possibile accedere al nuovo complesso di Porta Nuova e da qui al quartiere Isola.

La vita mondana e notturna è sicuramente un punto di vanto di Corso Como.

Il Pitbull Cafè è famoso per i suoi cocktail ricercati, il Pixel Café per gli aperitivi.

Lungo Corso Como si affacciano anche numerosi ristoranti, tutti di alta qualità, dove poter fermarsi per un brunch o un pranzo vero e proprio.

Per gli amanti del brunch c’è California Bakery, la catena di caffetterie di stampo americano che è diventata in poco tempo una vera istituzione a Milano.

Per chi preferisce la cucina italiana molto noto è Alla Cucina delle Langhe, che offre prevalentemente specialità lombarde e piemontesi.

Il Rocking Horse, invece, è una pizzeria e spaghetteria con un’ottima selezione di vini e dolci fatti in casa.

Soprattutto durante il weekend i locali sono pieni dall’ora dell’happy hour sino a tarda notte, in particolare le varie discoteche della zona, ad esempio l’Hollywood e il LoolaPaloosa dove Dj Marietto ( deejay dell’ Inter e speaker di SilverMusic Radio ) ogni venerdì e sabato notte è in consolle.

Corso Como è molto famoso anche per i moltissimi negozi, simbolo della Milano più raffinata e lontana dalle vie dello shopping più frequentate come via Torino o Corso Buenos Aires.

Il vero emblema della via è senza dubbio l’acclamatissimo 10 Corso Como, il concept store più famoso della città.

Questo spazio polifunzionale voluto da Carla Sozzani, ex direttrice di Vogue Italia, è stato inaugurato nel 1990. Al suo interno si trovano un negozio di abbigliamento, una libreria, un caffè-ristorante e uno spazio espositivo.

Qui si possono trovare pezzi unici e di design, adatti per i veri fashion victim.

All’estremità sud del Corso, infine, in Piazza XXV Aprile, si trova una delle sedi del noto brand di slow food Eataly.

Inaugurato nel 2014, Eataly Smeraldo ha preso il posto dello storico Teatro Smeraldo, ormai chiuso e in disuso.

Che si sia alla ricerca di svago, shopping o buona cucina, Corso Como è sicuramente una meta perfetta!

2 Comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.