Le serie tv: The X-Files

Le serie tv: The X-Files

Oggi vi parlo di una serie tv di fantascienza: The X-Files.

The X-Files è una serie americana creata da Chris Carter e trasmessa dalla Fox da settembre 1993 a maggio 2002 e successivamente a partire da gennaio 2016 a marzo 2018.

The X-Files è ispirata ad una serie degli anni ’70, “Kolchak: The night stalker”, dove un detective di Chicago si occupa di investigare su casi bizzarri e soprannaturali.

Le serie tv: The X-Files Kolchak The Night Stalker

Trama

La serie ha al centro due agenti dell’FBI, interpretati da Fox Mulder (David Duchovny) e Dana Scully (Gillian Anderson), che indagano su casi particolari di natura paranormale.

Le serie tv: The X-Files Fox Mulder e Dana Scully

All’agente Mulder vengono assegnati i casi irrisolti che prendono il nome di X-Files, e richiamano varie creature leggendarie, teorie del complotto, mutazioni genetiche, percezioni extrasensoriali, psicocinesi, intelligenza artificiale, UFO e alieni.

L’investigatore ha sviluppato un’ossessione per quanto riguarda questo genere di casi da quando sua sorella è stata rapita.

Secondo l’investigatore il rapimento sarebbe avvenuto da parte degli alieni quando aveva 8 anni. Così la sua vicenda personale finisce con l’influenzare anche il suo lavoro.

Curiosità

Prima di realizzare la serie Chris Carter viaggiò intorno al mondo come collaboratore di un magazine di surf e, l’idea per il programma, venne scaturita da un articolo di giornale che riportava una notizia riguardante 3.7 milioni di rapimenti alieni.

Parlando degli ascolti, l’episodio “Rigenerazione” della quarta stagione è stato seguito da quasi 30 milioni di telespettatori stabilendo un record per una serie fantascientifica degli anni 90.

Fino al 2005, come riporta l’articolo della BBC news, X-Files è stata la serie fantasy più longeva. Dal 2005, è stata superata prima dalla serie britannica “Doctor WHO”e successivamente da “Smallville” “Stargate SG-1”.

Il numero del primo appartamento di Mulder è al numero 42, palese citazione al film “Guida galattica per autostoppisti” secondo la quale questo numero rappresenterebbe la risposta alla vita e all’universo.

Film

Tra la quinta e la sesta stagione, è stata creata un’omonima prima pellicola, uscita nelle sale cinematografiche nel 1998, mentre un altro film “X-Files – Voglio crederci”, è stato distribuito da luglio 2008.

Le serie tv: The X-Files Voglio crederci

Dopo quattordici anni, la Fox decise di riportare in vita il cult con una miniserie che costituisce la decima stagione. Inoltre l’anno successivo, è stata prodotta anche un’undicesima stagione, composta da 10 episodi, andata in onda dal 2018.

Sigla

La sigla è stata creata dal compositore della serie, Mark Snow, che s’ispirò al singolo dei The Smiths “How Soon Is Now?” soprattutto per gli effetti.

Caratteristica della sigla è anche l’uso di split screen; l’intenzione di Carter era di usare immagini che richiamassero il soprannaturale dal forte impatto emotivo.

Il risultato valse subito un premio Emmy per il miglior design di una sigla.

La sigla della serie nacque per sbaglio: appoggiò un gomito sul sintetizzatore e attivò la funzione echo.

Le serie tv: The X-Files Sigla

Chiara Denti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto
Open chat