scegliere

La ‘libertà’ di scegliere

Tutti i giorni, a tutte le ore, in ogni minuto e ad ogni istante si compiono delle scelte.

Scegliere fa parte della natura dell’ essere umano.
Purtroppo o per fortuna, non si può sempre avere tutto, ma la nostra bravura sta nel compiere le scelte giuste al momento giusto.

Ci sono le scelte di vita quotidiana ( prendo il caffè o il the alla mattina per fare colazione ) che non cambiano l’ esistenza di nessuno o quanto meno noi non ce ne accorgiamo.

Ci sono le scelte di piacere ( farsi un regalo piuttosto che un altro ) e poi ci sono le scelte di vita che portano a scontrarci con la realtà e doverci convivere.

scegliere

Persino nelle religioni è di vitale importanza la ” SCELTA “

Perchè il famoso libero arbitrio è il fondamento di uno stile di vita che può o meno darci la felicità interiore ( anima ) e portarci ad essere appagati spiritualmente.

Quando ci si trova di fronte ad un bivio è sempre molto difficile scegliere.
Spesso la razionalità non basta perchè le proprie sensazioni e il proprio istinto hanno un ruolo fondamentale. Ruolo che ci porta a volte ad essere totalmente irrazionali e forse testardi, ma se non li seguiamo dentro di noi c’è sempre qualcosa che non va.

A volte ci sono scelte inevitabili contro le quali non puoi andare.

Quando la tua scelta è vivere o morire e tutto dipende dalla firma che metti su un gelido modulo rosso di una stanza di un ospedale dove ti dicono che hai il 70% di possibilità che qualcosa vada male inizi a pensare: ma l’ alternativa qual è? NON C’E’… firmi, scegli e speri.

Raramente parlo di quel periodo della mia vita, dove molte cose sono cambiate e forse posso affermare che da quel momento è cambiata in tutto, nel bene e nel male.

Scegliere di vivere è stata l’ unica cosa da fare.
Il sopravvivere a questa scelta è stato l’ inizio del mio cambiamento che forse è stato troppo radicale e repentino.  Alla fine ho distrutto tutto ciò che avevo intorno e ho dovuto ” scegliere ” di ricominciare da zero, ma di questo ne parleremo un’ altra volta.

La notte porta consiglio

La prima cosa che si perde è il sonno!
Non so bene perchè accade, ma so per certo che quando hai pensieri che ti assillano, la notte accade spesso la magia.

Forse si riesce ad isolarsi, forse la notte è davvero magica come dicono molte canzoni o semplicemente forse è l’ unico momento dove si impedisce al mondo esterno di interagire con noi.
Ecco che allora si libera la mente e il ” TUTTO ” si riesce a vedere sotto un’ altra prospettiva.

Lavorando come Dj i viaggi di ritorno verso casa a notte fonda con l’ adrenalina in corpo di una serata sono i momenti in cui riesco ad isolarmi. Con il sottofondo musicale giusto ( PLAYLIST GOODNIGHT ) si pensa e a volte si sceglie.

Scegliere

La realtà va guardata in faccia e anche se fa male bisogna affrontarla.

Anche nel lavoro si fanno scelte e nel mio caso vanno dalla routine di quale brano mettere in rotazione in radio, di quale pezzo mixare o a volte di fare ciò che odio di più: SCEGLIERE I COMPROMESSI.

Un’ azienda vive anche di questo. Gli equilibri sono fondamentali e se non sai mantenerli va tutto a rotoli con una velocità impressionante.

” L’arte del scegliere la via di mezzo” porta a vantaggi istantanei e momentanei, ma alla fine devi scegliere se stare da una parte o dall’ altra perchè altrimenti, alla fine, ne paghi le conseguenze.

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.